Frenata per mercato auto in Europa. Crescita immatricolazioni più forte in Italia

17 Novembre 2016, di Laura Naka Antonelli

Notizie poco confortanti per il mercato dell’auto europeo. Il settore ha concluso il mese di ottobre con una performance negativa. Negli ultimi tre anni, le vendite erano scese -dell’1,8%- soltanto durante lo scorso mese di luglio. Stando ai dati di Acea, l’associazione dei costruttori europei, a ottobre le immatricolazioni dei paesi dell’Ue e dell’Efta si sono attestate a 1.140.742, in flessione dello 0,3% su base annua.

Nei dieci mesi dell’anno sono state vendute 12.748.741 auto, con una crescita del 6,9% su base annua.

Positivo si è confermato il trend in Italia, con una crescita delle immatricolazioni del 9,7%. Buona anche la performance delle vendite in Spagna (+4%) e Regno Unito (+1,4%). In calo invece Germania (-5,6%) e Francia (-4,0%). Da segnalare che le variazioni sono su base annua.

Nei primi dieci mesi invece la crescita ha interessato tutti i principali mercati. Italia (+16,7%) e Spagna (+10,8%) hanno fatto meglio, seguite da Germania (+4,9%), Francia (+4,7%) e Regno Unito (+2,5%).

I titoli del settore auto scontano la notizia, confermandosi tra i peggiori dell’indice di riferimento dell’azionario europeo, lo Stoxx Europe 600 Index.