FCA, alert CGIL: voci sullo “spezzatino” preoccupanti per Italia

11 Ottobre 2017, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Le voci su uno spezzatino da parte di FCA in Italia aumentano le incertezze. A dirlo la Cgil e la Fiom in un rapporto a cura delle Fondazioni Di Vittorio e Sabattini.

“Le ricorrenti voci di spezzatino premiate dal mercato valutario negli ultimi mesi aumentano le incertezze sul futuro (…) FCA sembra voler ripercorrere per la Magneti Marelli la strada già percorsa per la Ferrari attraverso lo spin off (…)  va difesa l’integrità della capacità produttiva e occupazionale in Italia, un ridimensionamento avrebbe effetti sociali e al sistema produttivo del Paese molto gravi (…) in assenza di un piano che diversifichi, innovi e aumenti i modelli, i principali stabilimenti di assemblaggio rischiano un definitivo esaurimento degli ammortizzatori sociali a partire da Mirafiori e Pomigliano-Nola”.