Facebook crolla a -4,5%, pesanti accuse da ex dipendente su diffusione contenuti

4 Ottobre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Le azioni di Facebook cedono oltre il 4% a Wall Street dopo che una ex dipendente ha affermato che la società fa poco per fermare la diffusione di messaggi d’odio e disinformazione sulla sua piattaforma. L’ex product manager di Facebook Frances Haugen riferisce che la società ha affrontato solo il 5% circa dei contenuti che incitano all’odio. La Haugen, intervenuta ieri alla trasmissione “60 Minutes” della Cbs, ha riferito che le scelte fatte dal team di gestione dell’azienda offrono costantemente contenuti polarizzanti e odiosi. “Facebook amplifica il peggio degli esseri umani – ha dichiarato la Haugen – e questo atteggiamento si è allargato a Instagram. C’erano conflitti di interesse tra ciò che era buono per il pubblico e ciò che era buono per Facebook. E Facebook, più e più volte, ha scelto di ottimizzare i propri interessi e fare più soldi”.