Exor cede PartnerRE a Covèa: NAV +5%, target +3% e cassa netta post deal a 4 miliardi (analisti)

29 Ottobre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Exor ha siglato un Memorandum of Understanding per la cessione a Covéa del 100% delle common share di PartnerRe con prezzo a 9 miliardi di euro, lo stesso concordato nel marzo 2020 (prima che saltasse la trattativa a causa della pandemia). Le parti intendono firmare l’accordo di vendita definitivo entro fine anno per arrivare al closing a metà 2022, subordinatamente all’ottenimento dell’approvazione delle autorità competenti e consultazione con i comitati aziendali di Covea.
Post deal Exor e Covéa continueranno a cooperare. In particolare Exor acquisterà da Covéa partecipazioni in SPV specializzati in riassicurazione gestiti da PartnerRe per 725 milioni e Covea, Exor e PartnerRe continuerebbero inoltre a investire congiuntamente in fondi gestiti da Exor.
Tra gli scenari più probabili per l’utilizzo del cash (comunque post closing) Equita include la distribuzione di un dividendo straordinario, la diversificazione nel settore del lusso dove EXOR nell’ultimo anno ha già realizzato due investimenti (Christian Louboutin e in Cina Shang Xia che insieme rappresentano il 2% del NAV) senza dimenticare i rumour su Armani e il buy-back in subordine. “Applicando uno sconto del 20% al NAV il nostro target sale del 3% a 100PS” concludono gli analisti della Sim milanese.