Eurozona: indice Pmi dei servizi fa meglio del previsto, ma non in Italia

4 Ottobre 2017, di Daniele Chicca

L’indice Pmi del settore terziario dell’area euro si è attestato a quota 55,8 punti in settembre, facendo meglio dei 55,6 punti previsti dalle attese, e meglio del computo registrato il mese precedente. Tenendo conto della performance dei servizi, l’indice Pmi composito dell’Eurozona è così risultato invariato rispetto ad agosto e in sintonia con le previsioni che erano per un punteggio pari a 56,7 punti.

Germania e Francia hanno registrato punteggi sostanzialmente in linea con le attese, mentre l’Italia ha deluso (53,2 dai 55,1 punti del mese precedente e rispetto ai 55 previsti). La Francia ha visto un indice Pmi pari a 57 punti contro i 57,1 del mese precedente e anche delle stime, mentre con un risultato di 55,6 punti la Germania ha rispettato le aspettative.