Eurozona: deludono dati produzione industriale, ma non in Italia

11 Aprile 2017, di Daniele Chicca

In area euro la produzione industriale è aumentata del +0,3% su base mensile a febbraio, meno del previsto e meno del +0,9% visto il mese precedente (dato che è stato peraltro rivisto al ribasso). Su base annuale l’incremento è stato dell’1,2% contro il +1,9% atteso e dopo la variazione del +0,2% registrata a gennaio (ritoccata al ribasso da +0,6%). Con un inatteso balzo del +1% l’Italia ha fatto meglio di Germania, Francia e Spagna.

Sui mercati valutari i numeri negativi oscurano la reazione positiva dell’euro vista dopo la pubblicazione dell’indice Zew in Germania. Al momento la moneta unica della zona euro scambia in area 1,06 dollari, 117,35 yen e a 0,8540 sterline, mentre la divisa britannica cede terreno a quota $1,2412.