Eurostat: nel primo trimestre aumentano costo del lavoro e posti disponibili

17 Giugno 2019, di Mariangela Tessa

Nel primo trimestre 2019 il costo orario del lavoro nella zona euro è aumentato del 2,4% rispetto al quarto trimestre 2018 mentre nella Ue ha segnato un rialzo superiore al +2,6%.

Lo indica Eurostat spiegando che in Italia l’indicatore è aumentato del 3,1% contro il 2,5% nel trimestre precedente; un anno prima era aumentato dello 0,8%.

Nello stesso periodo, il tasso di posti di lavoro disponibili nella zona euro  è risultato stabile al 2,3% e in rialzo rispetto al 2,1% di un anno prima. Nella Ue 2,4% si è evidenziato un rialzo rispetto al 2,3% nel quarto trimestre dell’anno scorso e al 2,2% rispetto a un anno prima.

In Italia il tasso di posti di lavoro disponibili è risultato all’1,3% dopo l’1% nel trimestre precedente; 1,2% un anno prima. Tuttavia il campione italiano riflette una copertura limitata.