Eurostat: in Europa un bambino su quattro è a rischio povertà o esclusione

17 Novembre 2016, di Alberto Battaglia

Circa un bambino su quattro è a rischio di povertà od esclusione sociale nell’Unione Europea, lo ha comunicato Eurostat riferendosi ai dati del 2015: il 26,9% dei bambini si trovano in questa situazione di rischio, pari, in cifre assolute, a circa 25 milioni di individui. Il dato è particolarmente negativo per l’Italia, che nel 2015 presenta una percentuale più alta della media europea: i bambini a rischio povertà od esclusione sociale, nel nostro Paese, sono il 33,5% (il che rende l’Italai il sesto Paese Ue con la maggiore quota). Non solo: mentre nel complesso dell’Unione Europea il dato è migliorato fra il 2010 e il 2015, passando dal 27,5 al 26,9%, in Italia è notevolmente peggiorato, aumentando dal 29,5 di sei anni fa al 33,5% del 2015. Nel 2015, stima Eurostat, erano 3.505 i bambini a rischio in Italia.