Euro dollaro, violata soglia tecnica: la tendenza è ribassista

28 Settembre 2018, di Daniele Chicca

Il cambio euro dollaro scambia in calo anche oggi, appesantito dall’affronto lanciato dal governo italiano alle autorità europee con la legge di bilancio da oltre 33 miliardi che per i prossimi tre anni prevede un rapporto tra deficit e Pil del 2,4%. Una volta approvata dal Parlamento, la manovra triennale di finanze pubbliche, che contiene le misure necessarie a realizzare gli obiettivi indicati nella nota di aggiornamento del Def, verrà sottoposta al vaglio di Bruxelles a metà ottobre.

Dal punto di vista tecnico, i prezzi sono scesi al di sotto della media mobile a 200 giorni (linea blu). La tendenza a breve è dunque ribassista e la rottura del supporto di 1,1700 non fa che rafforzare questa tesi. La chiusura sotto la media mobile a 100 giorni (linea rossa) ha interrotto una fase positiva (vedi trendline evidenziata nel grafico sotto) che si protraeva da agosto per il cross euro dollaro. È presto per annunciare un ritorno sui minimi visti l’anno scorso, ma i segnali tecnici degli ultimi giorni sono negativi e dipingono un quadro ribassista.