Eurizon, alla fine di giugno gestisce 328 miliardi di euro

10 Agosto 2020, di Redazione Wall Street Italia

Eurizon, società di asset management del Gruppo Intesa Sanpaolo, ha chiuso il primo semestre 2020 con patrimonio gestito pari a circa 328 miliardi di euro, in crescita del 5% rispetto al I trimestre 2020 e del 4% rispetto al 30 giugno 2019.

L’utile netto consolidato (compreso l’utile di pertinenza di terzi) si attesta a 211,7 milioni di euro e il margine da commissioni a 343,5 milioni. Il cost/income ratio è al 20%.

La raccolta netta del secondo trimestre è di 2,4 miliardi con i fondi aperti che hanno registrato flussi netti in entrata per 3,2 miliardi. Positivo l’apporto dei fondi azionari con 2,2 miliardi, seguiti dai fondi flessibili e da quelli obbligazionari, rispettivamente con 830 milioni e 695 milioni di raccolta. Da inizio anno si riduce il dato negativo sulla raccolta netta complessiva, che si attesta intorno a -1,4 miliardi (da -3,8 miliardi del primo trimestre)

“Nel trimestre appena terminato abbiamo proseguito sul percorso del rafforzamento del brand di Eurizon all’estero oltre al consolidamento della posizione in Italia, frutto di un incessante lavoro di cooperazione con la rete del Gruppo Intesa Sanpaolo, le reti terze e i clienti istituzionali”, ha dichiarato Saverio Perissinotto, Amministratore Delegato di Eurizon.