ETF europe: trimestre record, boom per investimenti ESG

17 Dicembre 2019, di Mariangela Tessa

Novembre è stato il terzo miglior mese nell’arco dell’ultimo anno per gli ETF europei, totalizzando una raccolta pari a 14,6 mld di Euro. Tenendo conto dei risultati registrati a settembre e ottobre, si tratta del miglior trimestre mai registrato.

Sono i dati diffusi da Lyxor da cui emerge che gli afflussi sono stati trainati principalmente dalle azioni (+8,0 mld di euro) e dal reddito fisso (+2,7 mld di euro).

I flussi verso le materie prime hanno continuato a evidenziare una crescita modesta, pari a +234 milioni di Euro. Al contempo, gli ETF Smart Beta hanno archiviato il miglior risultato mensile di quest’anno (+1,7 mld di Euro) e potrebbero chiudere un 2019 da record.

Boom investimenti  ESG

In un anno in cui gli investitori hanno dovuto affrontare un’elevata volatilità in tutte le altre asset class, un elemento è rimasto eccezionalmente stabile: l’interesse nei confronti degli investimenti ESG.  Novembre non ha fatto eccezione, e gli ETF ESG hanno continuato a macinare record. Grazie a una raccolta mensile pari a 1,9 mld di Euro, gli asset totali confluiti da inizio anno si attestano a 13,6 mld di Euro

Tale tendenza – spiegano gli analisti di Lyxor, dovrebbe proseguire in quanto il piano d’azione della Commissione Europea per finanziare la crescita sostenibile, annunciato nel marzo 2018, imporrà a tutti gli investitori di integrare i criteri ESG nelle loro decisioni di investimento.