Estee Lauder: dati migliori delle attese per il gruppo guidato dall’italiano Freda

19 Agosto 2016, di Alberto Battaglia

Dati migliori delle attese per Estee Lauder Companies, che nei tre mesi conclusi il 30 giugno ha registrato vendite nette per 2,65 miliardi di dollari, in rialzo del 5%; peggiorano tuttavia i profitti, da 153 a 93,5 milioni di dollari cosi come l’utile per azione, passato da 40 a 25 centesimi per share. Se si esclude l’effetto cambi, emerge una crescita del fatturato ancor superiore, al 7%; gli utili per azione rettificati risultano di 43 centesimi, e a cambi costanti salgono dell’11% a 44 centesimi.
Fabrizio Freda, presidente e ceo del brand attivo nella produzione di cosmetici, ha accolto con grande favore i dati sul quarto trimestre fiscale 2016: “la performance ci dà molto di cui festeggiare”.
Nel pre mercato il titolo quotato a New York è in calo più del 3%.