Eni: conti in rosso nel primo trimestre 2016

29 Aprile 2016, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Nei primi tre mesi del 2016 Eni ha perso complessivamente 0,79 miliardi di euro, contro l’utile di 0,83 miliardi dello stesso periodo dell’anno scorso. A renderlo noto la stessa società petrolifera dopo il cda che ha approvato i conti, aggiungendo che la produzione è cresciuta del 3,4% a 1,75 milioni di barili al giorno. Ecco il commento dell’ad Claudio Descalzi.

“Nel primo trimestre 2016, in uno scenario di acuta debolezza dei prezzi delle commodity, Eni ha conseguito importanti risultati nell’esecuzione della strategia di crescita organica, selezione dello spending e incremento dell’efficienza. I risultati ci consentono di confermare le guidance 2016, con particolare riferimento al contenimento del 20% dei capex, al loro finanziamento organico in uno scenario di 50 dollari e al controllo del leverage, oggi tra i più bassi dell’industria”.