Eni, con piano taglio investimenti -8%. Confermato dividendo 0,80 euro

1 Marzo 2017, di Laura Naka Antonelli

Dal piano strategico del gruppo per il 2017-20 che Eni ha presentato alla comunità finanziaria, a Londra, emerge che gli investimenti complessivi saranno tagliati dell’8% rispetto al piano precedente, scendendo a 31,6 miliardi di euro. A essere ridotti saranno soprattutto il portafoglio upstream, la riprogrammazione delle attività di progetto e la rinegoziazione di contratti.

Il nuovo piano punta a realizzare circa 5-7 miliardi di euro di dismissioni principalmente attraverso la riduzione degli asset di esplorazione in linea con la strategia di “dual exploration”, vale a dire con la vendita di quote delle scoperte effettuate.

Eni spiega:

“Questa riduzione è stata parzialmente compensata dal maggior impegno di circa 500 milioni in altri settori, principalmente nelle energie rinnovabili, un elemento sempre più rilevante nella strategia di decarbonizzazione di Eni”.

Confermato il dividendo:

“Eni ha intenzione di confermare un dividendo per il 2017 di 0,80 euro ad azione interamente pagato per cassa. La politica di distribuzione sarà progressiva in linea con la crescita degli utili e con la variabilità dello scenario”.