Emissioni obbligazionarie? Il punto di S&P

26 Ottobre 2021, di Redazione Wall Street Italia
Le emissioni obbligazionarie a livello globale a fine anno dovrebbero raggiungere livelli simili a quelli del 2020, per poi scendere del 2% nel 2022. Così un nuovo report di S&P Global Ratings secondo cui l’anno in corso finirà più o meno alla pari con il 2020, anche se la composizione tra i settori varierà. “Anche se prevediamo un calo del 2% nelle emissioni per il 2022, è ancora più o meno in linea con le tendenze a lungo termine in molti settori, piuttosto che una marcata “correzione” dai livelli inebrianti del 2020 e 2021”, scrivono gli analisti. L’inflazione più alta e un marcato aumento tra fusioni e acquisizioni (M&A) aziendali globali hanno alimentato le emissioni.
 
“Una parte dell’attività del 2021 può essere considerata un rimbalzo dai livelli soppressi del 2020. C’è stata anche una chiara ripresa a livello globale una volta che i rendimenti reali (aggiustati per l’inflazione) hanno iniziato a scendere sotto i loro livelli di tendenza precedenti”, ha detto Nick Kraemer, responsabile di S&P Global Ratings Performance Analytics. “Alcune delle M&A potrebbero anche essere un rilancio delle attività che potrebbero concretizzarsi nel 2022, con le aziende che cercano di anticipare l’attesa riforma fiscale negli Stati Uniti e una crescente aspettativa che i tassi di interesse saliranno nel 2022”. Alcune sfide per le emissioni obbligazionarie globali nel 2022 includono la nostra previsione che i tassi saliranno nella maggior parte delle asset class, i continui sforzi della Cina per ridurre la dipendenza dal debito e un ritorno al trend della crescita economica. L’agenzia di rating sottolinea, tuttavia, che rimangono altri fattori di incertezza, come la possibile riforma fiscale e delle infrastrutture negli USA, il futuro andamento dei prezzi dell’energia e il ritiro del LIBOR. A seconda dell’esito e della portata di questi fattori, gli impatti sul sentiment del mercato e sull’emissione obbligazionaria potrebbero essere contrastanti.