Emissioni inquinanti: con la Brexit la Gran Bretagna eviterebbe multe Ue

6 Aprile 2017, di Alessandra Caparello

LONDRA (WSI) – La Gran Bretagna potrebbe farla franca grazie alla Brexit e non pagare la multa della Commissione Ue sulle riduzioni delle emissioni previste per il 2020. A dirlo il direttore generale per la sicurezza degli approvvigionamenti del ministero dello Sviluppo economico, Gilberto Dialuce.

“La Gran Bretagna, che è molto distante nel conseguimento dei suoi obiettivi di riduzione delle emissioni, potrebbe evitare la multa della Commissione europea (…) bisognerà ridistribuire fra gli altri paesi la quota di riduzione delle emissioni che era stata assegnata per il periodo successivo, al 2030, alla Gran Bretagna”.

Tutti i paesi dell’Unione europea si sono impegnati a ridurre entro il 2020 un certo ammontare le emissioni dannose per la salute e l’ambiente, altrimenti dovranno pagare multe, anche molto elevate.

Se da una parte potrebbero non esserci problemi per il Regno Unito su questo aspetto, su altri invece la partita in gioco è molto alta. Come il caso della Gibilterra che, secondo fonti Ue, porteranno inevitabilmente a difficoltà.