Emea: S&P Global Ratings rivede al rialzo stime Pil, ma rischio resta campagna vaccinale

28 Settembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

S&P Global Ratings si sofferma sulle economie dell’area Emea (Europa, Medio Oriente e Africa). “All’interno dell’area Emea, le economie hanno sorpreso di nuovo con numeri che comprovano una crescita più forti del previsto, derivanti principalmente dall’aumento dei consumi e delle esportazioni – affermano gli analisti dell’agenzia di rating Usa -. Gli indicatori disponibili suggeriscono che la crescita del Pil nella regione per l’intero anno sarà superiore alle nostre previsioni di giugno”. S&P ha così rivisto al rialzo le previsioni di crescita del Pil per il 2021 per Polonia (5,1%), Russia (4%), Sudafrica (4,6%) e Turchia (8,6%).

L’altra questione è l’inflazione che nell’Europa emergente continua a salire, allontanandosi sempre di più dagli obiettivi delle banche centrali, perché l’aumento dei prezzi del carburante e dei generi alimentari e le interruzioni delle catene di approvvigionamento devono fronteggiare una ripresa economica più forte. “Le banche centrali dell’area Emea continueranno a navigare in un panorama complicato, cercando un equilibrio tra il sostegno alla ripresa e l’ancoraggio delle aspettative d’inflazione in un contesto in cui le pressioni dal lato dell’offerta potrebbero durare più a lungo del previsto”, segnalano ancora gli analisti secondo i quali un rischio chiave per il nostro outlook Emea è l’insufficiente progresso nella campagna vaccinale, che rende i paesi vulnerabili a future ondate di contagi.