Elezioni Germania, l’Spd di Scholz in vantaggio. Per i Cdu-Csu di Merkel il peggior risultato della storia

27 Settembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

I risultati preliminari delle elezioni tedesche danno i socialdemocratici dell’Spd guidati da Olaf Scholz in vantaggio sulla coalizione di centro formata dall’alleanza Cdu-Csu (quella a cui appartiene la cancelliera Angela Merkel).

I socialdemocratici, stando ai risultati, hanno conquistato il 25,9% dei voti, rispetto al 24,1% dei voti dell’asse conservatore.

Al terzo posto i Verdi, con il 14,8% dei voti, mentre i liberali hanno conquistato l’11,5%. La destra del partito alternativo per la Germania è al 10,3%.

Se i risultati venissero confermati, per la coalizione Cdu-Csu sarebbe il risultato peggiore della storia.

La formazione di un governo stabile in Germania potrebbe richiedere tuttavia settimane, in quanto il risultato elettorale frammentato conferma come lo stesso vincitore Spd sia lontano dall’aver ottenuto la maggioranza dei voti.

Il leader dei cristiano democratici Cdu Armin Laschet non avrebbe tra l’altro alcuna intenzione di mollare la presa: “Il risultato per ora non è affatto chiaro. Noi metteremo ogni impegno per formare un governo a guida Unione”.

Ovviamente, Laschet ha ammesso di “non poter essere contento del risultato”, mentre il vincitore Olaf Scholz ha parlato di “un messaggio incoraggiante e di un chiaro mandato per la creazione di un governo buono e pragmatico”.

Si apre un nuovo capitolo della storia tedesca – e dunque dell’area euro e di conseguenza del mondo – con Angela Merkel che lascia la guida del paese dopo dopo una cancelleria durata 16 anni.

La sua coalizione Cdu-Csu tenterà comunque di governare formando un esecutivo con altri partiti.