Elezioni Francia, continua ascesa di Macron. Fillon eliminato al primo turno

7 Febbraio 2017, di Daniele Chicca

Emmanuel Macron ha conquistato ormai la seconda posizione nei sondaggi delle elezioni presidenziali in Francia, che lo danno davanti al candidato di centro destra François Fillon, penalizzando da uno scandalo sull’utilizzo di soldi pubblici per stipendiare coniuge e figli. Secondo il sondaggio BVA-Salesforce l’ex ministro dell’Economia e candidato indipendente di centro si qualificherebbe al secondo turno dove otterebbe la vittoria sulla leader del Front National Marine Le Pen, data da tempo vincitrice del primo round.

A sinistra Benoît Hamon, vincitore delle primarie del Partito Socialista, è pure lui in fase ascendente (16%-17% dei consensi) e al momento prenderebbe più voti del guru della sinistra radicale Jean-Luc Mélenchon, in calo all’11-11,5%. Il sondaggio è stato effettuato su un campione di quasi mille francesi maggiorenni ed è stato condotto tra il primo e il 2 febbraio.

Con il 21%-22% delle intenzioni di voto l’europeista Macron si avvicina alla presidente del Front National, stabile al 25%. Sempre stando all’indagine preparata per Orange e la stampa francese, Macron avrebbe guadagnato da 1 a 6 punti in un mese. A gennaio gli veniva infatti accreditato il 16-20% delle intenzioni di voto del popolo francese, chiamato a esprimersi a fine aprile.

Nell’occhio del ciclone per il lavoro presunto fittizio della moglie Pénélope, Fillon, candidato liberista e putiniano, nonché ex primo ministro sotto Sarkozy nel 2007-2012, non riuscirebbe più a superare la soglia del 20% dei consensi: si tratta di un calo del 4-6% rispetto a un mese fa. Al secondo turno, Macron la spunterebbe facilmente con il 66% delle preferenze contro il 34% dell’anti europeista Le Pen.