Elezioni francesi: guai per Fillon, moglie in stato di fermo. Voci di ritiro

1 Marzo 2017, di Mariangela Tessa

Guai in vista per il candidato della destra francese alle presideziali, Francois Fillon, che sarebbe stato convocato dal giudice istruttore nell’ambito dello scandalo degli impieghi fittizi della moglie. Questa la ragione che, secondo il Journal de Dimanche,  sarebbe alla base dell’annullamento all’ultimo minuto di una visita, da parte di Fillon, al Salone dell’Agricoltura a Parigi, che era in agenda stamattina.

Di recente Fillon ha denunciato apertamente “un clima di quasi guerra civile” che si è sviluppato attorno alla sua campagna e ha accusato il governo di non fare nulla per contrastarlo. Attesa per la conferenza stampa che è stata indetta da Fillon per le ore 12, mentre si accavallano rumor secondo cui la moglie Penelope Fillon sarebbe “in stato di fermo”.

E’ almeno questo quanto riferiscono fonti vicine al partito dei Républicains citate da Mediapart. Si parla anche di una perquisizione “in corso”, mentre Le Figaro riporta che Fillon e la moglie sarebbero stati convocati dal magistrato che indaga sui falsi impieghi per il 15 e e il 18 marzo prossimi.

Al momento il team di Fillon ha negato che la moglie sarebbe in stato di fermo. Le Figaro riporta anche che il capo della campagna elettorale Patrick Stefanini avrebbe rassegnato le sue dimissioni.