Effetto Macron, le posizioni ribassiste sull’euro continuano a scendere

15 Maggio 2017, di Alberto Battaglia

Le posizioni corte sui contratti future sull’euro si sono ridotte a un terzo di quelle che erano alla fine dell’anno scorso, sulla spinta dell’effetto rassicurante della vittoria di Emmanuel Macron in francia. Le posizioni corte, che scommettono su ribasso dell’euro contro il dollaro sono arrivate a 7 miliardi di dollari, secondo i dati della US Commodity Futures Trading Commission, ai minimi dal maggio 2016. Le posizioni speculative nette scommettono ancora in prevalenza del ribasso dell’euro sul dollaro, anche se in misura molto più ridotta rispetto a sei mesi fa.