Effetto Brexit, Commissione Ue: crescita Pil quasi dimezzata entro il 2018

13 Febbraio 2017, di Laura Naka Antonelli

Fuori dall’Eurozona, la Commissione Ue prevede che l’economia del Regno Unito rallenterà in modo sostenuto con lo sviluppo delle negoziazioni per la Brexit. Si prevede una crescita del Pil britannico in rallentamento all’1,5% dal 2% del 2016, fino a +1,2% nel 2018. Dal 2016 al 2018, insomma, l’economia UK dimezzerà quasi il suo tasso di crescita.

In ogni caso, l’indebolimento dell’economia al ritmo dell’1,5% nel 2016 è migliore rispetto a quanto precedentemente atteso, ovvero a un ritmo di appena +1%.

La Commissione Ue ammette di fatto che il voto sulla Brexit ha avuto un impatto minore rispetto a quanto atteso in precedenza, anche se le reali conseguenze “devono ancora dispiegare tutti i loro effetti”.

Sempre sul Regno Unito, la Commissione Ue prevede un aumento del tasso di inflazione al 2,5% quest’anno, sulla scia della debolezza della sterlina.