Draghi: rafforzare sicurezza e difesa Ue, 5mila soldati come forza di schieramento rapido

23 Marzo 2022, di Redazione Wall Street Italia

“La guerra in Ucraina ha messo in evidenza, ancora una volta, l’importanza di rafforzare la politica di sicurezza e di difesa dell’UE, in complementarità con l’Alleanza Atlantica”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi, nel corso del suo intervento alla Camera alla vigilia del Consiglio europeo.

Draghi ha fatto sapere che il Consiglio europeo è chiamato ad approvare la Bussola Strategica, che prevede l’istituzione di una forza di schieramento rapido europea fino a 5mila soldati e 200 esperti in missioni di politica di difesa e sicurezza comune.

A queste iniziative si aggiungono investimenti nell’intelligence e nella cybersicurezza; lo sviluppo di una strategia spaziale europea per la sicurezza e la difesa; e il rafforzamento del ruolo europeo quale attore della sicurezza marittima.

“Ciò può avvenire soltanto – ha detto Draghi – se rafforziamo la nostra industria della difesa e la rendiamo più competitiva dal punto di vista tecnologico e soprattutto meglio integrata a livello europeo”.