Draghi aiuterà mercato dei bond: cosa aspettarsi dalla riunione Bce

20 Ottobre 2016, di Daniele Chicca

Lo scenario più probabile per l’attesa riunione di politica monetaria odierna della Bce, è che verranno apportati cambiamenti minimi al programma di Quantitative Easing. Gli analisti di Investec Asset Management, in particolare, prevedono che le misure di tapering non verranno nemmeno prese in considerazione oggi, un aspetto che dovrebbe fornire sostegno al mercato obbligazionario che è stato tartassato dalle vendite negli ultimi tempi.

Russell Silberston, Portfolio manager nel Team Multi-Asset del gruppo IAM, dice di continuare a puntare sull’annuncio di “un’estensione del QE entro 6 mesi, soprattutto dopo che a settembre le previsioni sono state riviste al ribasso. Penso tuttavia che una simile decisione non verrà presa domani ma al meeting di dicembre”. Occorre una correzione dei limiti del QE, secondo il gestore, affinché gli acquisti possano procedere oltre marzo 2017. In questo caso la decisione di estensione della durata potrebbe arrivare in questo meeting oppure in alternativa in quello di dicembre.