Dollaro: migliore settimana delle ultime sei grazie a speranze riforma fiscale Usa

8 Dicembre 2017, di Daniele Chicca

Salgono le speranze di approvazione della maxi riforma fiscale Usa – che prevede tra le altre cose un abbattimento della corporate tax al 20% dal 35% – e con esse sale anche il valore del dollaro. Il biglietto verde si appresta a chiudere la settimana con il rialzo più imponente delle ultime sei settimane. L’indice del dollaro, che offre un andamento rispetto a un paniere di valute rivali, è in progresso dello 0,2% a quota 93,95 ed è in rialzo di più dell’1% da lunedì: si tratta della performance migliore da fine ottobre.

I Repubblicani al Senato hanno accettato di intavolare colloqui con i rappresentati della Camera sul testo di legge. È un segnale di come i congressman abbiano la volontà di trovare un punto di incontro su un testo unico prima della scadenza che i parlamentari Usa si sono fissati (il 22 dicembre). Il passaggio della legge e i dati economici positivi dovrebbero convincere la Fed ad accelerare il ritmo di rialzo dei tassi l’anno prossimo, una possibilità alla quale i mercati obbligazionari non sembrano preparati. La Fed alzerà il costo del denaro la prossima settimana, ma i mercati si aspettano meno di due strette monetarie nel 2018.