Dollaro al palo: “pausa giustificata, contesto resta incerto”

13 Novembre 2020, di Redazione Wall Street Italia

Dollaro piatto prima dell’avvio delle contrattazioni in Europa, con il Dollar index che si muove in area 92,96 (-0,01%). “Il dollaro si è sostanzialmente stabilizzato, non riuscendo però a replicare i massimi del giorno precedente”, segnala l’ufficio studi di Intesa Sanpaolo spiegando che “dopo l’ampia reazione post-notizia sul vaccino anti-Covid una pausa è giustificata, perché il contesto rimane generalmente incerto, come confermato anche dalle ultime dichiarazioni di Powell e Lagarde”.

Per Intesa Sanpaolo i rischi derivanti dall’evoluzione della pandemia e dallo scenario post-elettorale non ancora del tutto chiaro offuscano i trend di fondo. Ieri inoltre anche i dati USA hanno riportato l’attenzione sulla prospettiva che la politica monetaria della Fed resterà massimamente accomodante: l’inflazione infatti è risultata più bassa delle attese, i rendimenti sono scesi e il dollaro ne è stato frenato. Un indizio che il mercato sta forse tornando a seguire le indicazioni dei fondamentali. Un discreto test si avrà oggi con la fiducia delle famiglie, attesa in aumento marginale. “Un’eventuale delusione potrebbe prevenire una risalita del dollaro”, osservano ancora gli esperti.