Dieselgate: procura tedesca apre una seconda inchiesta su Bosch

26 Maggio 2017, di Alberto Battaglia

Le indagini della magistratura tedesca sul caso Dieselgate si allargano: dopo le indagini che avevano colpito Bosch per il caso Volkswagen, un’altra inchiesta è stata aperta nell’ambito delle violazioni commesse da Daimler. Il quotidiano economico Handelsblatt cita un portavoce della Procura secondo il quale “nella vicenda Daimler stiamo indagando anche su dipendenti e collaboratori Bosch per sospetto concorso” in truffa. La società ha confermato dell’esistenza dell’inchiesta, anche se non ha fornito ulteriori dettagli.
Per il caso VW negli Stati Uniti, Bosch aveva già patteggiato accordando il pagamento di 327 milioni di dollari alle autorità.

Al momento le azioni Bosch cedono l’1%.