Didi: titolo dell’Uber cinese perde -5% a Wall Street su timori delisting. Emorragia -42% da prezzo Ipo

26 Novembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Didi in calo a Wall Street: le quotazioni della cosiddetta Uber cinese – società di trasporto privato – perdono il 5% sulla scia di alcuni rumor, secondo cui Pechino starebbe puntando al delisting del titolo del gruppo sbarcato quest’anno a Wall Street.

Non è la prima volta che il titolo paga le minacce del governo cinese, che quest’anno ha messo nel mirino diverse Big Tech made in China con accuse su presunte o possibili violazioni delle norme sulla privacy e sulla concorrenza. Ieri Didi ha chiuso la sessione di Wall Street a $8,11, in calo di ben il 42% rispetto al prezzo dell’Ipo di luglio, pari a 14 dollari.

Occhio al Nasdaq Golden Dragon China Index – indice che replica 98 aziende quotate a Wall Street che svolgono la maggior parte del loro business in Cina -, crollato quest’anno del 30%, e del 48% rispetto al record testato nel mese di febbraio.