Deutsche Bank: S&P 500, la banda in cui oscillerà in attesa dell’Election Day

29 Marzo 2016, di Alberto Battaglia

MILANO (WSI) – Per Deutsche Bank l’azionario americano non subirà grossi scossoni nei prossimi mesi: in una nota diffusa domenica David Bianco, responsabile per l’equity statunitense presso la banca tedesca, ha dichiarato che l’indice S&P 500 rimarrà compreso in una forchetta che va dai 1925 punti a 2100 nei mesi che intercorrono da ora alle elezioni americane.

“Non ci aspettiamo che lo S&P 500 ripiombi in territorio di correzione poiché una double-dip correction è già stata sperimentata e un nuovo panico fra gli investitori richiederebbe probabilmente segni chiari di un’imminente recessione negli Usa o un nuovo shock globale”, scrive Bianco, che per quanto riguarda i rialzi, invece, ritiene che siano “limitati, dal momento che gli utili per azione del primo trimestre dell’anno soffriranno un calo tendenziale, mentre le parole della Fed probabilmente saranno più intransigenti specialmente di fronte a ulteriori guadagni del mercato”.

Altri fattori in grado di smorzare la crescita dell’azionario sono il voto sulla Brexit e la consueta debolezza dell’estate, in attesa dell’Election Day. Incideranno ovviamente anche i rischi geopolitici.