Destination Italia verso Aim Italia: al via il bookbuilding

6 Ottobre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Una nuova matricola si prepara a varcare la soglia di Piazza Affari. Si tratta di Destination Italia che si definisce la prima travel tech italiana specializzata nel turismo di qualità dall’estero verso l’Italia. La società ha presentato a Borsa Italiana la comunicazione di pre-ammissione, funzionale all’ammissione alle negoziazioni delle proprie azioni e dei warrant sul mercato Aim Italia, gestito da Borsa Italiana e dedicato alle piccole e medie imprese ad alto potenziale di crescita, e l’avvio del bookbuilding.

L’offerta comprende azioni ordinarie di nuova emissione rivolta ad investitori qualificati e non e di warrant, assegnati gratuitamente, nel rapporto di 1 warrant ogni 1 azione ordinaria possedute, a favore di tutti coloro che alla data di inizio delle negoziazioni abbiano sottoscritto le azioni ordinarie nell’ambito del collocamento o acquistato le azioni ordinarie nell’ambito dell’opzione di over allotment.
Gli azionisti esistenti (Lensed Star, Lastminute.com, Intesa Sanpaolo) assumeranno un impegno irrevocabile nei confronti del nomad, a far data dall’inizio delle negoziazioni e per i successivi 36 mesi, a non vendere o disporre in altro modo del 100% delle azioni possedute alla data dell’accordo di lock-up. L’intervallo di prezzo indicativo all’interno del quale verrà individuato il prezzo finale è di 0,95-1,75 euro per azione ordinaria. Nell’ambito della procedura di ammissione alle negoziazioni su AimItalia, Destination Italia è assistita da Integrae Sim in qualità di nominated advisor e global coordinator.