De’ Longhi, pioggia di vendite: titolo cede quasi 8% in Borsa

14 Settembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Tra i peggiori titoli di Piazza Affari, con un ribasso di quasi l’8%, c’è De’ Longhi. Il titolo cede circa l’8% a quota 35,76 euro all’indomani dell’annuncio dell’avvio della procedura di vendita di 6 milioni di azioni di De’Longhi, pari a circa il 4% del capitale della società.

“Nell’ambito della Transazione – si legge nella nota – DL Industrial ha venduto 4.240.000 azioni De’Longhi, mentre il dott. Giuseppe de’ Longhi ha venduto 1.760.000 azioni De’Longhi. Il collocamento è stato realizzato attraverso una procedura di accelerated bookbuilding riservata a investitori qualificati ed è stato chiuso a un prezzo di 35,38 euro, per un corrispettivo complessivo di circa 212 milioni di euro. Il regolamento della transazione è previsto in data 16 settembre 2021”.

“L’ABB migliorerà sicuramente la liquidità del titolo che è alquanto contenuta in relazione alla market cap (100mila pezzi al giorno in media)”, sottolineano gli analisti di Equita che confermano la raccomandazione hold sul titolo, con target price di 41,5 euro.