CrowdFundMe: al via la raccolta fondi per la startup udinese Homy

29 Giugno 2021, di Alessandra Caparello

L’udinese Homy è al centro di una delle più recenti campagne di crowfunding di CrowdFundMe – unica piattaforma di Crowdinvesting (Equity Crowdfunding, Real Estate Crowdfunding e Corporate Debt) quotata a Piazza Affari.

Homy è una startup nata nel 2017, attiva nelle tecnologie modulari per le costruzioni prefabbricate, con un brevetto, il marchio registrato, certificazioni europee sul prodotto e sul sistema qualitativo (ISO 9001) e oltre 20mila metri quadri di moduli già installati in 15 Paesi nel mondo, fra cui Italia, Svizzera, Francia, Medio Oriente (Giordania e Iraq), Caraibi (Cuba e Guadalupe), Africa (Mozambico), est Europa (Croazia e Romania), Centro-Sud America (Messico, Cile e Perù. Il suo portafoglio di ordini è pari a 2,5 milioni di euro nel primo semestre del 2021 (+200% sullo stesso periodo dell’anno scorso), con l’obiettivo minimo di budget per l’anno in corso pari a 4,5 milioni di euro e la strategia di un’exit da conseguire nei prossimi tre-cinque anni (quotazione in Borsa, cessione ad un fondo di private equity/venture capital o vendita a un competitor più grande).

I fondi raccolti da Homy nella campagna di equity crowdfunding su CrowdFundMe – che si concluderà entro l’estate e che punta a un obiettivo minimo di 200mila euro – saranno impiegati per ricerca e sviluppo di soluzioni tecniche e utilizzo materiali sempre più innovativi, che consentano una ulteriore differenziazione rispetto alla concorrenza, digitalizzazione e spinta dei processi e del controllo, sia delle fasi di pre-montaggio che di installazione, fino alla valutazione di dotazione stampanti 3D per la costruzione dei moduli, creazione di un hub logistico e di pre-assemblaggio.