Crisi governo rientrata: Salvini pronto ad accogliere domande M5S sul condono

19 Ottobre 2018, di Daniele Chicca

La Lega è disponibile a rimuovere le parti della legge di bilancio riguardanti il condono fiscale a cui si oppone il MoVimento 5 Stelle. Lo ha dichiarato il vice premier Matteo Salvini, il quale ha anche precisato che il partito da lui guidato è pronto a governare per l’intera durata del mandato di cinque anni. Luigi Di Maio, leader del M5S e anche lui vice premier, aveva chiesto “chiarimenti politici” al partner della coalizione di governo sul condono, che aveva provocato la prima vera crisi tra i due partiti.

La norma sul condono fiscale che ha causato la spaccatura della maggioranza non è stata verbalizzata in Consiglio dei ministri, perché era giunta a riunione in corso e andava verificata. È il concetto espresso in sintesi da Palazzo Chigi in una nota, in cui si ribadisce la versione del presidente del Consiglio. Giuseppe Conte sostiene che si sia trattato di “un problema tecnico” nella trascrizione dell’accordo politico.