Crescono salari e potere d’acquisto degli italiani

17 Maggio 2016, di Daniele Chicca

L’anno scorso, grazie a un generalizzato incremento dei salari maggiore rispetto all’inflazione, rimasta stagnante nello scorso anno, è cresciuto il potere di acquisto degli italiani, sia nella componente fissa sia in quella variabile. Il Sud, tuttavia, rimane l’anello debole della catena. Sono i principali risultati emersi dalla 21esima edizione del Rapporto Retribuzioni elaborato da OD&M Consulting.

Nel 2015 la Retribuzione Totale Annua (RTA) media al Sud e nelle Isole (€ 36.023) ha registrato una cresciuta del 2,1%, inferiore alla crescita della media nazionale pari al 3,7%. Anche in valore assoluto, le retribuzioni per queste aree territoriali risultano essere più basse della media italiana – sia nella componente fissa che variabile – con uno scarto del -6,8% per i dirigenti, -7,8% per i quadri, -12,2% per gli impiegati e -9,1% per gli operai.