Cresce paura che Deutsche Bank non ripaghi detentori di bond

8 Febbraio 2016, di Daniele Chicca

Alcuni analisti iniziano a temere che se le condizioni economiche dovessero continuare a deteriorarsi, Deutsche Bank non sarà in grado di ripagare tutti i bond emessi. È il motivo principale per cui i titoli del colosso tedesco hanno perso il 5% in Borsa oggi e i Cds, i contratti per assicurarsi contro l’eventualità di un default, continuano a balzare.

La chiave sta tutta nei bond “CoCo”, i titoli convertibili contingenti, che sono svalutati o convertiti in azioni quando il capitale della banca scende sotto un determinato livello. I bond CoCo sono stati introdotti dopo lo scoppio della crisi bancaria del 2008 per evitare ai governi (e quindi ai contribuenti) di dover finanziarie i piani di salvataggio.

Come avviene anche per gli ormai famigerati bond subordinati, per incoraggiare gli investitori a correre rischi il rendimento offerto è solitamente buono.