Cresce l’evasione dell’Irpef, scende quella dell’Ires

3 Aprile 2017, di Alberto Battaglia

L’evasione dell’Irpef è aumentata, negli ultimi tre anni, del 19,7% per un ammontare passato da 29,5 a 35,3 miliardi di euro. E’ quanto emerge dai dati della relazione del Mef. In particolare, la parte dell’imposta riferita al lavoro autonomo ha visto crescere l’evasione del 18,2% a 30,2 miliardi, mentre il lavoro dipendente non ha versato 5,1 miliardi (con un incremento del 30,4%).
L’Iva è ancora l’imposta più evasa dagli italiani: 40,5 i miliardi non pagati nel 2014 (in particolare 32,1 miliardi non dichiarati e 8,5 dichiarati e non versati). Migliora invece il pagamento dell’Ires, la cui evasione è passata da 17,3 a 10,9 miliardi (-37,2%).