Credit Suisse rafforza capitale dopo perdite Archegos

22 Aprile 2021, di Mariangela Tessa

Dopo aver registrato perdite miliardarie legate al collasso dell’hedge fund Archegos, Credit Suisse corre ai ripari e annuncia che rafforzerà le proprie riserve di capitale.
La seconda banca svizzera, dopo la rivale UBS, ha riportato per il primo trimestre una perdita prima delle tasse pari a 757 milioni di franchi svizzeri, leggermente inferiore del previsto.

Escludendo la perdita legata ad Archegos di 4,4 miliardi di franchi e altri elementi significativi, la banca avrebbe registrato utili prima delle tasse per 3,6 miliardi di franchi, che sarebbe stato il miglior trimestre operativo in almeno un decennio.

Credit Suisse ha annunciato l’emissione di obbligazioni convertibili in 203 milioni di azioni, dalle quali dovrebbe ricavare oltre 1,8 miliardi di franchi svizzeri. Ciò rafforzerebbe il Cet1 intorno al 13% dal 12,2%.