Credit Suisse, assemblea infuocata. Azionisti pretendono spiegazioni da Ceo Thiam

29 Aprile 2016, di Alberto Battaglia

L’assemblea annuale degli azionisti di Credit Suisse attende risposte dal ceo, Tidjane Thiam, che dovrà discutere del suo piano di ristrutturazione della banca svizzera in seguito alla perdita inattesa di un miliardi di dollari derivanti dalle attività di trading. Thiam prima di approdare a Credit Suisse da Prudential lo scorso luglio non aveva grande esperienza nel settore bancario. Alcuni credono che gli obiettivi del ceo siano troppo ottimisti: “Sta cercando di ottenere alcune cose difficile e la fiducia in lui è bassa”, afferma Filippo Alloatti, senior analyst per Hermes Credit, “Deve mostrare un paio di buoni risultati per ristabilire la fiducia e sappiamo che il prossimo trimestre non sarà granché, lo stanno già dicendo”.
Credit Suisse dall’arrivo di Thiam ha perso il 40% in borsa, peggio sia della rivale svizzera Ubs, che del comparto bancario europeo nel suo complesso che ha perso il 25%.