Credem investe sull’intelligenza artificiale tramite incubatore di startup attivo in Silicon Valley

15 Ottobre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Credem ha finalizzato il primo investimento nell’ambito dell’iniziativa di Corporate Venture Capital (CVC) lanciata ad aprile 2021, attraverso la quale punta ad investire in partecipazioni al capitale di società ad alto potenziale di sviluppo (startup e fintech), con l’obiettivo di sviluppare tecnologie e modelli innovativi per rafforzare il business del Gruppo e generare valore per la clientela migliorando la qualità di prodotti e servizi.
In particolare l’accordo, perfezionato il 30 settembre, riguarda l’investimento in Noonum, società basata a Seattle attiva nel campo dell’intelligenza artificiale, analisi del linguaggio e sistemi di apprendimento digitale finalizzati al supporto delle analisi finanziarie ed alla costruzione di portafogli.
L’operazione è stata finalizzata da Euromobiliare Asset Management SGR (Gruppo Credem) in cooperazione con l’Innovation Unit di Credem. Nel dettaglio prevede l’immissione di liquidità per accelerare lo sviluppo della startup, oltre a possibili opzioni di partecipazione a future strategie di crescita.