Crac Pop Vicenza: di scarso valore i beni sequestrati a Gianni Zonin

22 Marzo 2018, di Alessandra Caparello

VICENZA (WSI) – Poche migliaia di euro il valore dei beni che la Guardia di Finanza ha sequestrato nei confronti di Gianni Zonin per il crac della Popolare di Vicenza.

I sigilli sono stati apposti su quadri antichi, tappeti, mobili e oggetti preziosi il cui valore è insufficiente a coprire i 19 milioni di euro chiesti dalla Procura.