Corte Ue: via libera alla norma italiana sulla detrazione Iva

28 Luglio 2016, di Alessandra Caparello

BRUXELLES (WSI) – Sì alla detraibilità dell’Iva pagata sulle fatture passive dall’impresa, a patto che si rispettino precisi obblighi formali. A stabilirlo la Corte di Giustizia in merito al caso sollevato dal Tribunale di Trevico riguardante il rappresentante legale della società Del Ferro, Giuseppe Astone, accusato del reato di omessa presentazione della dichiarazione Iva per l’anno d’imposta 2010.

Secondo la Corte Ue la norma italiana che prevede la detrazione Iva “non contrasta con il diritto dell’Unione Europea“.