Corte dei Conti: sussidi ora siano “collegati a condizioni economiche dei percipienti”

4 Settembre 2020, di Alberto Battaglia

“La scelta iniziale di procedere ad erogazioni di indennità diffuse e basate su criteri non eccessivamente discriminanti, è stata positiva”. ma “si pone ora la necessità di collegare le stesse alle condizioni economiche complessive dei percipienti”: è quanto ha sostenuto la Corte dei Conti nella memoria depositata in Senato sul dl Agosto che invita a riconsiderare le politiche degli aiuti a beneficio dei soggetti colpiti dalla pandemia “in un quadro che tenga conto delle molteplici esigenze emerse: tra esse, una maggiore semplificazione e una più chiara separazione della funzione assicurativa generale da quella connessa alla gestione dei processi di crisi strutturale e delle correlate esigenze di ricollocazione dei lavoratori”.