Coronavirus, Fca riconvertirà uno stabilimento in Asia per produrre mascherine

23 Marzo 2020, di Alberto Battaglia

Fiat Chrysler Automobiles si appresta a produrre mascherine facciali per venire incontro alla domanda di dispositivi di protezione dal contagio di coronavirus. Lo ha reso noto il sindacato Uilm, che ha diffuso una lettera inviata ai dipendenti Fca dall’amministratore delegato Mike Manley, che ha anticipato la riconversione di uno stabilimento in Asia.

“L’obiettivo  è di iniziare la produzione nelle prossime settimane e arrivare a produrre oltre un milione di mascherine al mese che saranno donate ai primi soccorritori e agli operatori sanitari”, ha scritto Manley, “in questi tempi eccezionali stiamo valutando come poter sfruttare l’ingegno e le competenze di Fca per aiutare la comunità”.

Fca e Ferrari nei giorni scorsi hanno avviato contatti con la Siare Engineering per aiutarla a raddoppiare la produzione di ventilatori polmonari.