Coronavirus, Amazon assume 100mila addetti alle consegne e magazzinieri negli Usa

17 Marzo 2020, di Alberto Battaglia

Il coronavirus sta modificando le abitudini di consumo degli americani e Amazon è costretta ad adeguarsi. Per far fronte all’incrementato volume degli ordini online, dovuti alla riduzione dell’afflusso della clientela in tutti i negozi fisici, il gigante dell’e-commerce ha annunciato un piano di assunzioni di 100mila persone negli Stati Uniti. I nuovi lavoratori saranno impiegati come magazzinieri e addetti alle consegne.

“Vogliamo che queste persone sappiano che le accogliamo con favore nei nostri team fino a quando le cose non saranno tornate alla normalità e il loro precedente datore di lavoro non sarà in grado di riassumerle”, ha affermato Amazon in un post sul blog aziendale.