Consultazioni, M5S non formerà un governo con il centro destra unito

18 Aprile 2018, di Daniele Chicca

Il MoVimento 5 Stelle ha risposto con un no secco all’ipotesi di formare un governo con la coalizione di centro destra unita, l’idea che sta portando avanti la presidente del Senato Casellati con il mandato esplorativo datole dal capo del Quirinale Sergio Mattarella.

Fallito questo tentativo per Luigi Di Maio, leader del M5S, rimane in piedi l’ipotesi di formare un governo con la Lega, sempre che Matteo Salvini sia disposto a staccarsi da Forza Italia. Di Maio da tempo ha detto che non vuole allearsi con Silvio Berlusconi e anche questo ultimo, come dimostrano gli ultimi attacchi al primo partito d’Italia, non ha intenzione di scendere a patti in questo seno.

La notizia non è positiva per l’euro e i mercati obbligazionari italiani e della periferia, ma non rappresenta per il momento un grosso rischio. Tanto è vero che la moneta unica, approfittando di un indebolimento del dollaro Usa, si è rafforzata negli ultimi scambi rispetto al biglietto verde.