Consob preoccupata da “alcune pratiche” della Bce

20 Aprile 2017, di Mariangela Tessa

Alcune pratiche della Bce preoccupano la Consob. E’ quanto ha dichiarato il presidente dell’organo di controllo, Giuseppe Vegas, che, in audizione davanti alle commissioni Affari esteri e Politiche Ue della Camera, ha specificato:

“Faccio un esempio – ha detto Vegas – parlando molto lateralmente: se una banca significant ha dei problemi e deve risistemare i bilanci, la Bce può consigliare di fare certe operazioni per migliorare la qualità del capitale, fare certe operazioni che riguardano anche la quantità dei dipendenti, che ovviamente è un fatto piuttosto pesante, oppure, tema che è all’ordine del giorno nell’ultimo periodo, vendere una certa quantità di Npl. Però – ha sottolineato – se io devo vendere questi titoli, una certa quantità entro una certa data, è chiaro che il prezzo tende ad abbassarsi. Se devo vendere la mia automobile entro stasera è chiaro che la regalo o quasi, è difficile che riesca a fare una trattativa seria”.

“Probabilmente – ha concluso Vegas – certe pressioni sono un po’ forti. Sono ragionevoli da un punto di vista della stabilità, però possono portare ad avere qualche problema da parte delle singole banche che sono coinvolte”.