Confondatore Wozniak: “Apple deve pagare tasse come una persona normale”

22 Aprile 2016, di Alberto Battaglia

Apple dovrebbe pagare più tasse; lo ha detto il cofondatore del gigante di Cupertino, Steve Wozniak, in un’intervista rilasciata alla Bbc. Sono qualcosa come 8 miliardi di dollari il valore delle tasse che, al termine dell’indagine della Commissione europea, potrebbero essere richiesti a Apple, accusata di elusione per le sue attività in Irlanda.
Pagare le tasse “è parte della vita”, “ogni società nel mondo” non dovrebbe sottrarsi a questo onere, ha dichiarato il primo socio di Steve Jobs. Affermazioni che non potranno suonare gradite al ceo della Mela, Tim Cook, che poco tempo fa aveva liquidato come “schifezza politica” il fatto che Apple eludesse il fisco: “Apple paga ogni tassa che deve”, aveva affermato Cook.

“Non mi piace l’idea che Apple possa essere scorretta non pagando le tasse nella stessa maniera con cui lo farebbe una persona”, ha detto Wozniak, “Io lavoro molto, viaggio molto e pago oltre il 50% di tutto quello che faccio in tasse e credo che sia parte della vita”.