Con politiche fiscali di Trump, Buffett guadagnerà altri 29 miliardi

6 Dicembre 2016, di Daniele Chicca

Warren Buffett, l’investitore miliardario che ha sostenuto e finanziato la campagna presidenziale di Hillary Clinton, potrebbe guadagnare quasi 30 miliardi di dollari extra grazie all’elezione del suo rivale, Donald Trump. Le politiche di tagli fiscali introdotte dal presidente eletto aumenterebbero il book value della holding di Buffet, Berkshire Hathaway, di ben $29 miliardi.

Secondo l’analisti condotta da Barclays, Berkshire sarebbe uno dei gruppi a trarre maggiore vantaggio dalla riforma fiscale di Trump. Il piano di tagli alla corporate tax sarà positivo per i titoli dell’azienda di Buffett, secondo i calcoli dall’analista Jay Gelb in una nota agli investitori. Il valore netto degli attivi del gruppo superava i $270 miliardi il 30 settembre. Salirebbe oltre i 300 miliardi se la proposta di Trump per ridurre del 15% l’aliquota per le società americane otterrà l’approvazione del Congresso ed entrerà in vigore.