Class action contro GM, emissioni truccate in due modelli “truck”

26 Maggio 2017, di Alberto Battaglia

GM ha chiuso le contrattazioni di ieri in calo dell’1,81% (S&P 500 a +0,44%) in seguito alla notizia che alcuni suoi veicoli diesel potrebbero aver montato un defeat device in grado di truccare le emissioni nei test. E’ il quinto costruttore automobilistico a incorrere in quest’accusa. Una class action mossa da oltre 705mila proprietari di vetture con motore GM Duramax è stata depositata giovedì sostenendo che due modelli (Chevrolet Silverado e GMC Sierra) avrebbero installato un software illegale dal 2011 al 2016.
La società automobilistica ha negato ogni annunciando una “vigorosa difesa”.

Il titolo GM è ancora in territorio negativo nel pre market a -0,15%.