Clarida (Fed): “Effetti solo transitori da aumenti dei prezzi su inflazione sottostante”

12 Maggio 2021, di Alberto Battaglia

“E’ probabile che questi aumenti occasionali dei prezzi abbiano solo effetti transitori sull’inflazione sottostante, e mi aspetto che l’inflazione torni al nostro obiettivo a lungo termine del 2% nel 2022 e nel 2023, o forse superi un po’al di sopra”: così ha scritto il vicepresidente della Fed, Richard Clarida in un discorso preparato per la National Association for Business Economics.

Si tratta di affermazioni formulate a ridosso dell’aumento del livello dei prezzi negli Usa ad aprile: -4,2% annuo, massimo incremento mai registrato dal 2008.